Lo Psicologo


La figura dello Psicologo è, tra tutte, la più conosciuta e perciò la descriverò molto brevemente.
Lo Psicologo è un professionista che ha conseguito una laurea in Psicologia e, dopo il tirocinio post-lauream, ha sostenuto e superato gli esami necessari all’abilitazione per l’esercizio della professione. Il superamento di tali esami permette l’iscrizione alla sezione A dell’Albo degli Psicologi della regione di appartenenza. Di conseguenza, se si vuole avere la certezza di iscrizione all'albo basta ricercare il cognome del professionista sul sito internet di riferimento.
In seguito alla laurea lo Psicologo può decidere di frequentare master o corsi riconosciuti ed avere una formazione in un ambito specifico, come ad es. il Training Autogeno. Egli ha la possibilità di offrire il suo aiuto attraverso consulenze, colloqui di sostegno, valutazioni diagnostiche (avvalendosi dei test), tecniche di rilassamento e altro. In relazione alla legge 56 del ‘89 che regola la professione dello Psicologo egli può agire con “l’uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione- riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità. Comprende altresì le attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito.”
Lo psicologo può, dunque, intervenire in molti campi per favorire il superamento della condizione di disagio e/o favorire il benessere personale; non può, però, non essendo un medico, somministrare farmaci. In più se è necessaria un percorso psicoterapico per situazioni ove è presente una psicopatologia egli non ha la formazione adeguata, di competenza invece dello Psicoterapeuta.

Sitografia:

Commenti

Contattami

Nome

Email *

Messaggio *

Post popolari in questo blog

Benvenuti!

L’indispensabile equilibrio tra famiglia e lavoro

Coronavirus. Piccoli suggerimenti